Intercultural-Ethnic conflict and management of diversity

SSD: IUS/13

Ore didattica frontale: 12

Piano delle attività didattiche

Programma sede di Padova

Docente

Professor Giuseppe Potenza

Obiettivi formativi

Conoscenze:
Apprendere come l’aspetto etnico e culturale ha caratterizzato l’evoluzione dei conflitti armati; comprendere come la comunità internazionale opera negli scenari caratterizzati dai conflitti etnici.

Competenze acquisite al termine:
Sviluppare una propria capacità metodologica idonea a valutare e gestire contesti multiculturali e multietnici in cui il mediatore potrebbe trovarsi ad operare; acquisire un’adeguata terminologia tecnica.

Contenuti

Il laboratorio è volto a comprendere come e perché, nel corso della storia, l’aspetto etnico ha caratterizzato in modo sempre più evidente i conflitti armati.

Metodologia didattica

Il corso si basa su lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in riferimento a “case studies” inerenti situazioni reali e fittizi. Presuppone la partecipazione attiva e la discussione in classe con gli studenti.

Modalità di svolgimento della prova

Test a risposte multiple e aperte.

Bibliografia obbligatoria

Slides e materiale didattico forniti dal docente;
https://www.britannica.com/topic/ethnic-conflict (web free)

Integrazione studenti non frequentanti

Per gli studenti non frequentatori, la preparazione dovrà avvenire sul testo obbligatorio, oltre che sulle slides e su altri eventuali materiali bibliografici prodotti e posti in rete (piattaforma Moodle) dal docente.

Ricevimento studenti

Frontale previo appuntamento all’indirizzo email: giuseppe.potenza@ciels.it

Programma sede di Brescia

Docente

Professor Giuseppe Potenza

Obiettivi formativi

Conoscenze:
Apprendere come l’aspetto etnico e culturale ha caratterizzato l’evoluzione dei conflitti armati; comprendere come la comunità internazionale opera negli scenari caratterizzati dai conflitti etnici.

Competenze acquisite al termine: Sviluppare una propria capacità metodologica idonea a valutare e gestire contesti multiculturali e multietnici in cui il mediatore potrebbe trovarsi ad operare; acquisire un’adeguata terminologia tecnica.

Contenuti

Il laboratorio è volto a comprendere come e perché, nel corso della storia, l’aspetto etnico ha caratterizzato in modo sempre più evidente i conflitti armati.

Metodologia didattica

Il corso si basa su lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in riferimento a “case studies” inerenti situazioni reali e fittizi. Presuppone la partecipazione attiva e la discussione in classe con gli studenti.

Modalità di svolgimento della prova

Test a risposte multiple e aperte.

Bibliografia obbligatoria

Slides e materiale didattico forniti dal docente;
https://www.britannica.com/topic/ethnic-conflict (web free)

Integrazione studenti non frequentanti

Per gli studenti non frequentatori, la preparazione dovrà avvenire sul testo obbligatorio, oltre che sulle slides e su altri eventuali materiali bibliografici prodotti e posti in rete (piattaforma Moodle) dal docente.