Prevention and transformation of conflicts

SSD: IUS/13

Ore didattica frontale: 12

Crediti: 2

Piano delle attività didattiche

Programma sede di Padova

Docente

Professor Giuseppe Potenza

Obiettivi formativi

Conoscenze:
1. Apprendere il significato del termine “conflitto “e come si sono evoluti nel tempo i conflitti armati esaminandone i contesti di riferimento.
2. Apprendere le caratteristiche principali dei conflitti moderni e le conseguenze che hanno avuto sulla comunità internazionale.

Competenze acquisite al termine:
1. Sviluppare una propria capacità metodologica per valutare contesti internazionali caratterizzati da crisi, instabilità, guerra ed individuare possibili strumenti di prevenzione.
2. Acquisire una corretta terminologia tecnica.

 

Contenuti

l laboratorio illustrerà metodologie e strumenti di analisi per valutare contesti caratterizzati dalle più diverse forme di crisi (in atto o emergenti), instabilità, conflitto armato

Metodologia didattica

Il corso si basa su lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in riferimento a “case studies” inerenti situazioni reali e fittizie. Presuppone la partecipazione attiva e la discussione in classe con gli studenti.

Modalità di svolgimento della prova

Test scritto a risposte multiple e aperte

Bibliografia obbligatoria

Slides e materiale didattico forniti dal docente;
Conflict, Conflict Prevention, Conflict Management and Beyond: a conceptual exploration
(Concept paper 2005).

Integrazione studenti non frequentanti

Per gli studenti non frequentanti, la preparazione dovrà avvenire sul testo obbligatorio, oltre che sulle slides e su altri eventuali materiali bibliografici prodotti e posti in rete (piattaforma Moodle) dal docente.

Ricevimento studenti

Frontale previo appuntamento all’indirizzo email: giuseppe.potenza@ciels.it

Programma sede di Brescia

Docente

Professor Giuseppe Potenza

Obiettivi formativi

Conoscenze:
1. Apprendere il significato del termine “conflitto “e come si sono evoluti nel tempo i conflitti armati esaminandone i contesti di riferimento.
2. Apprendere le caratteristiche principali dei conflitti moderni e le conseguenze che hanno avuto sulla comunità internazionale.

Competenze acquisite al termine:
1. Sviluppare una propria capacità metodologica per valutare contesti internazionali caratterizzati da crisi, instabilità, guerra ed individuare possibili strumenti di prevenzione.
2. Acquisire una corretta terminologia tecnica.

Contenuti

l laboratorio illustrerà metodologie e strumenti di analisi per valutare contesti caratterizzati dalle più diverse forme di crisi (in atto o emergenti), instabilità, conflitto armato

Metodologia didattica

Il corso si basa su lezioni frontali ed esercitazioni pratiche in riferimento a “case studies” inerenti situazioni reali e fittizie. Presuppone la partecipazione attiva e la discussione in classe con gli studenti

Modalità di svolgimento della prova

Test scritto a risposte multiple e aperte

Bibliografia obbligatoria

Slides e materiale didattico forniti dal docente;
Conflict, Conflict Prevention, Conflict Management and Beyond: a conceptual exploration
(Concept paper 2005).

Integrazione studenti non frequentanti

Per gli studenti non frequentanti, la preparazione dovrà avvenire sul testo obbligatorio, oltre che sulle slides e su altri eventuali materiali bibliografici prodotti e posti in rete (piattaforma Moodle) dal docente.

Ricevimento studenti

Frontale previo appuntamento all’indirizzo email: giuseppe.potenza@ciels.it